Home / Curiosità / Amarcord / Snowmageddon: l’apocalisse di neve del 2010

Snowmageddon: l’apocalisse di neve del 2010

L’inverno del 2009/2010 rimane, negli Stati Uniti, uno dei più freddi e nevosi degli ultimi decenni, con abbondanti nevicate che imbiancarono a più riprese soprattutto gli stati affacciati sull’Atlantico. In particolare per alcune importanti città americane quello del 2009/2010 si può considerare addirittura l’inverno più nevoso di sempre: a Washington (in totale 139 centimetri), Baltimora (183 centimetri), Filadelfia (178 centimetri) e Dallas (36 centimetri) infatti non era mai caduta prima così tanta neve in una singola stagione.

Fra tanta neve e tanto gelo però, a impressionare gli americani, fu soprattutto la violenta bufera che tra il 5 e 6 febbraio 2010 investì numerosi stati del Midwest e della costa orientale. In appena due giorni cadde così tanta neve che per trovare nella storia americana una singola nevicata altrettanto abbondante bisogna risalire al lontano 1922: insomma una bufera di neve da record, ribattezzata dai media americani “Snowmageddon” (dall’unione di “snow”, ovvero neve, e “Armageddon”, cioè Giorno del Giudizio), ovvero Apocalisse di Neve.

In gran parte del Paese le attività vennero completamente bloccate dall’enorme quantità di neve caduta, chiaramente visibile anche dallo Spazio, come testimoniato dall’immagine in basso che, presa dal satellite Terra della. Per qualche giorno rimase bloccata anche la quasi totalità degli uffici pubblici, paralizzando così le attività governative, al punto che anche il presidente Barak Obama il giorno 8, durante un discorso a un Congresso del Partito Democratico, descrisse l’episodio di forte maltempo come una vera e propria “apocalisse di neve”. E del resto a causa dell’eccezionalità dell’evento in diverse zone di Virginia, Maryland, Delaware e Pennsylvania per liberare le strade al posto dei normali spazzaneve furono utilizzati addirittura dei buldozer!

Ma per rendere ancor più memorabile l’inverno 2009/2010 nuove nevicate erano in agguato e dopo il passaggio di un’altra intensa tempesta di neve la mattina del 13 febbraio gli Stati Uniti si svegliarono in quello che forse è il giorno “più nevoso” della loro storia: dei 50 stati dell’unione difatti solo le lontane e calde Hawaii quel giorno non erano imbiancato dalla neve!

Check Also

Fig.1 Il Barometro di Torricelli

Storia della Meteorologia dalla fine del Medio Evo fino al 18esimo secolo. Seconda puntata

Il Rinascimento pone le basi per una corretta interpretazione dei fenomeni del tempo. In Redazione …