Home / Curiosità / Primavera, la stagione con più frequenti sbalzi termici

Primavera, la stagione con più frequenti sbalzi termici

Sono la principale causa di malesseri psico-fisici in primavera. In Redazione Mario Giuliacci

Rimedi-naturali-mal-di-gola

Appena pochi giorni or sono in marzo vi è stato un episodio di “quasi caldo” fuori stagione al Centronord con molte località che hanno raggiunto o superato i 25 gradi per poi discendere di 4-6 gradi in appena 72 ore.

Un altro analogo evento di forti sbalzi termici è previsto tra il fine settimana 18-19 marzo e l’inizio della settimana successiva

Ebbene tali bruschi sbalzi termici in primavera sono abbastanza frequenti, non a caso è ritenuta la stagione più capricciosa.

Del resto il nostro sistema di termoregolazione è tarato per far fonte a sbalzi di temperatura, umidità e pressione atmosferica abbastanza contenuti tra un giorno e l’altro.

Per cui sbalzi superiori a 6-8 °C e che portino le temperature al di sopra di 15 ° o al di sotto dei 10 gradi, vengono interpretate dalla nostra centrale di termoregolazione posta nell’ipotalamo, come situazioni rispettivamente di caldo o di freddo.

Ecco quindi il perché in questi casi sono in molti ad accusare uno o più dei seguenti malesseri: spossatezza, confusione, mal di testa, nausea, cattiva digestione ed altri malesseri fisici, oltre che raffreddori da sudorazione.

Molto frequente in caso di brusco raffreddamento anche il mal di gola il quale può portare con sé dolori articolari, contratture muscolari (come il torcicollo), crampi addominali, mal di testa.

Così come in presenza di brusco innalzamento della temperatura sono frequenti i sintomi di debolezza, senso di intontimento, vertigini, crampi muscolari.

Per di più le nostre reazioni agli eccessi e ai mutevoli umori del tempo si è un po’ appannata nel corso degli ultimi decenni.

Il motivo? Le comodità e il comfort offerti dalle moderne tecnologie: tessuti sintetici e di lana; case in muratura con pareti e tetti ben coibentati; termosifoni, condizionatori e deumidificatori.

Ebbene tutte queste comodità risparmiano senza dubbio al nostro corpo le sofferenze del caldo e del freddo ma, nello stesso tempo, hanno impigrito per mancanza di esercizio il sistema di termoregolazione, che ormai si comporta come un orologio con gli ingranaggi un po’ arrugginiti. Consigli per meglio sopportare gli sbalzi termici: adeguare prontamente, giorno dopo giorno, il nostro abbigliamento alle mutate condizioni ambientali.

Check Also

CRBC265857_ARCA824_1274_01

Le neviere, il freezer del passato

Fino ad un secolo fa la neve nelle neviere era così preziosa da essere denominata …