Home / Clima / Nuova Era Glaciale in arrivo? Secondo alcuni scienziati sì

Nuova Era Glaciale in arrivo? Secondo alcuni scienziati sì

Il grido d’allarme lo hanno lanciato gli scienziati della NASA: il Sole ha fortemente rallentato la sua attività, come mai prima negli ultimi secoli! In effetti la nostra stella è entrata in quella fase in cui, ogni circa 11 anni, diventa leggermente meno attiva ed emette quindi meno energia. Tuttavia, avvertono gli scienziati della NASA, quest’anno il Sole sta “rallentando” troppo, molto più di quanto fosse previsto, e per ritrovare un’attività così scarsa bisogna tornare indietro di oltre tre secoli, al culmine di quel periodo molto freddo noto come Piccola Era Glaciale.

Era Glaciale NYC

C’è quindi il rischio che nei prossimi anni all’improvviso i ghiacci tornino ad avanzare in tutta Europa e che le estati, ultimamente assai torride e soleggiate, si trasformino in modo brusco in stagioni insolitamente fresche e piovose? In realtà al momento questa appare un’eventualità davvero lontana! Innanzitutto a contrastare questa insolita pigrizia del Sole oggigiorno c’è il Global Warming, ovvero il surriscaldamento del Pianeta innescato dall’aumento delle concentrazioni di gas serra. Nel XVII secolo le concentrazioni di anidride carbonica e di altri gas capaci di catturare il calore erano molto più basse: con l’attuale situazione il surplus di effetto serra sarebbe comunque di compensare molto del raffreddamento causato dalla minor radiazione solare, e quindi è molto più probabile che al limite si torni a un clima “normale”, cioè a condizioni climatiche simili a quelle cui eravamo abituati nella prima metà del XX secolo (insomma, inverni più freddi, estati meno torride, ma niente glaciazione e annate senza estate).

NEVE città Nord Europa notte

Tuttavia non a caso ho usato il condizionale. Il ritorno a un clima più freddo è probabile solo nel caso in cui davvero il Sole entri in una fase simile a quella che, nota come Minimo di Maunder, portò alla quasi totale scomparsa delle macchie solari (indizio dell’attività solare: più macchie si osservano, più energia viene emessa dal Sole) per oltre mezzo secolo. Al momento invece stiamo solo osservando un rallentamento dell’attività solare più marcato di quanto preventivato, ma non si può certo escludere (e anzi rimane l’evento più probabile) che passata la fase di minimo, prevista nel 2020, negli anni successivi il numero di macchie (e quindi l’attività solare) torni a salire fino a raggiungere il nuovo picco intorno alla metà del prossimo decennio…

Check Also

CRBC265857_ARCA824_1274_01

Le neviere, il freezer del passato

Fino ad un secolo fa la neve nelle neviere era così preziosa da essere denominata …