Home / Clima / Meteo e Turismo, dove andare a ottobre

Meteo e Turismo, dove andare a ottobre

Con ottobre le giornate si accorciano sempre più e l’autunno fa sentire in modo deciso la sua presenza, con le sue piogge frequenti e le sue temperature fresche, ma anche attraverso i colori tipici di questa stagione, dalle tonalità iridescenti delle foglie che si accumulano sui prati al lattiginoso biancore delle nebbie che avanzano.

MAURITIUS tramonto

Insomma, è il periodo ideale per fuggire dai primi rigori della stagione fredda e cercare riparo in qualche località lontana, sotto un sole splendente e temperature da spiaggia. Se il rapporto tra meteo e turismo sconsiglia ancora in questo mese i Caraibi (a rischio uragani), gli “ingredienti” ideali per la tintarella si possono trovare invece con una certa facilità a Mauritius: questa isola, meta di turismo durante tutto l’anno, proprio in autunno dà infatti il meglio di sé, garantendo un caldo non eccessivo (le temperature pomeridiane si aggirano intorno ai 28 gradi), con afa assolutamente sopportabile e non asfissiante come invece può capitare nei mesi fra gennaio e marzo, mentre gli acquazzoni, che nella prima parte dell’anno quasi con cadenza giornaliera bagnano l’isola, sono assai rari e in generale di breve durata.

Se invece avete intenzione di intraprendere un viaggio più spirituale, questo potrebbe essere il mese giusto per recarsi in Terra Santa. In Palestina difatti a ottobre le giornate sono ancora sufficientemente calde da permettere di andare in giro in maniche di camicia, senza tuttavia rischiare di imbattersi nel caldo torrido tipico invece dei mesi che vanno da luglio a settembre. Anche le piogge, benché leggermente più frequenti che nei mesi estivi (quando non piove praticamente mai), sono comunque scarse e consentono di lasciare a casa ombrello e il giacchino impermeabile.

Se però ad affascinarvi sono le alte vette delle Ande e i ruderi delle civiltà precolombiane, preparate le valige: questo è il periodo giusto per visitare il Perù e le sue meraviglie. A ottobre difatti, dopo i mesi relativamente freddi che vanno da giugno a settembre, le temperature cominciano a risalire, e a fine mese sono già sufficientemente gradevoli da consentire agevoli escursioni in montagna, fino agli oltre 4000 metri delle rovine di Machu Picchu, senza però il caldo e l’afa che talvolta, nel periodo da novembre a maggio, rendono fastidiose anche le escursioni in quota. Qualche problema magari può arrivare dalle piogge, ora più frequenti che nei secchi mesi di luglio e agosto, ma comunque di certo meno abbondanti che nel periodo che va da novembre a marzo.

GERUSALEMME vista

Ma ci sono anche altre regioni del Mondo che offrono probabilmente il meglio di sé. E’ quanto capita ad esempio ad Hong Kong. Questa frenetica città, dalla skyline inimitabile, gode difatti a fine ottobre di un clima decisamente piacevole, con temperature pomeridiane che oscillano intorno ai 26-27 gradi, mentre nonostante i tassi di umidità ancora piuttosto elevati l’afa di rado è veramente fastidiosa. Anche la frequenza delle piogge, che in estate raggiunge il suo massimo, diminuisce drasticamente: le giornate piovose nella seconda metà di ottobre diventano piuttosto rare e il pericolo di imbattersi in violenti tifoni è assai remoto.

Check Also

grattacielo e uragani

Grattacieli pericolosi se passa l’uragano

Spesso il maggior numero delle vittime e dei danni prodotti da violenti cicloni tropicali derivano …