Home / Curiosità / Le variazioni del clima attentano alla salute

Le variazioni del clima attentano alla salute

A causa del rapido aumento delle temperature medie planetarie degli ultimi decenni nella nostra atmosfera rispetto al passato è presente una maggior quantità di calore che costituisce un’importante riserva di “carburante” per tutti i fenomeni atmosferici che quindi stanno diventando di anno in anno più violenti, mentre la circolazione generale dell’atmosfera (cioè il normale fluire dei venti) rischia sempre più spesso di andare “fuori” giri, sballottandoci con facilità anche in inverno tra periodi insolitamente miti e altri decisamente gelidi.

Una situazione che inevitabilmente porta pericoli aggiuntivi alla salute dei cardiopatici, perché sia il caldo che il freddo eccessivo rappresentano un fattore di rischio per il cuore. In tal senso una ricerca degli ultimi anni ha esaminato il rapporto tra la temperatura media giornaliera e la mortalità tra gli anziani in una vasta area del Nord Italia. E’ risultato così che per temperature comprese tra 17 e 20 gradi la mortalità è minima, mentre nei giorni con temperature medie superiori a 20 gradi o inferiori a 17 il numero dei decessi aumenta sensibilmente, soprattutto per cause cardiovascolari e respiratorie.

Interessante anche un altro aspetto emerso dallo studio: sono morte molte più persone nei giorni freddi che in quelli caldi. In pratica per ogni grado di temperatura in più o in meno rispetto alla situazione ottimale (quella cioè con temperature ambientali comprese fra 17 e 20 gradi), la mortalità sale di quasi un’unità per ogni milione di abitante.

ECG

L’apparente incapacità di sopportare l’attuale spiccata variabilità climatica è dovuta al fatto che il nostro organismo non è abituato a fare i conti con un numero tanto elevato di bruschi sbalzi termici (certamente di frequenza maggiore che in passato), e per di più l’Uomo sembra aver perso la capacità di adattamento alle variazioni climatiche anche perché oramai abituato a variazioni stagionali mitigate dal confort, grazie all’utilizzo degli impianti di riscaldamento piuttosto che dei condizionatori d’aria.

Insomma, proprio il progresso ci ha tolto forse parte delle difese che adesso tornerebbero utili al nostro organismo per combattere le insidie che accompagnano il cambiamento climatico!

 

 

Check Also

NOORDWIJK AAN ZEE

Con il caldo afoso attenti ai colpi di calore

L’afa è dovuta alla presenza simultanea di valori elevati di temperatura ed umidità dell’aria. In …