Home / Curiosità / Le navi che producono fulmini

Le navi che producono fulmini

Fumi navi e FULMINI

Le attività umane, si sa, sono in grado di alterare i fenomeni atmosferici e il clima in genere, ma ciò che hanno scoperto i ricercatori della University of Washington è davvero sorprendente: anche il numero dei fulmini e il luogo in cui cadono sono fortemente influenzati dall’Uomo! Lo studio (“Lightning enhancement over major oceanic shipping lanes”), pubblicato di recente sulla rivista scientifica Geophysical Research Letters, ha utilizzato sia dati sul traffico marittimo sia dati atmosferici (distribuzione dei fulmini) ottenuti grazie ai sofisticati strumenti a bordo dei satelliti della NASA.

Per evidenziare lo stretto legame tra attività umane e fulmini i ricercatori hanno infatti analizzato quanto succede lungo le principali rotte navali dell’Oceano Indiano e nel Mar Cinese Meridionale. Grazie al database del traffico marittimo della regione gli scienziati hanno ricostruito la mappa delle concentrazioni di polveri immesse dalle navi in atmosfera (figura in alto) per poi confrontarla con il numero medio annuo di fulmini per chilometro quadrato (figura in basso), calcolato sul periodo compreso tra il 2005 e il 2016 e fornito dal World Wide Lightning Network (WWLLN). Il confronto ha permesso così di evidenziare come lungo le rotte commerciali cada un numero di fulmini che è doppio rispetto alle zone circostanti: un incremento delle fulminazioni di circa il 100% e chiaramente legato alle emissioni delle imbarcazioni.

Del resto nel loro navigare attraverso gli oceani le grandi navi immettono nell’atmosfera grosse quantità di polveri sottili che, come noto già da tempo, svolgono efficacemente il ruolo di nuclei di condensazione. I piccoli grani di pulviscolo in pratica fanno da catalizzatori per le molecole di vapore favorendo quindi la formazione delle goccioline di nube, per cui laddove sono più presenti le nubi tendono a essere più spesse e attive: ecco perché lungo le rotte commerciali i temporali sono più numerosi e più intensi, con conseguente aumento del numero di fulmini che si scaricano sulla superficie. (Fonte immagine: NASA)

Check Also

FREDDO e neve stilizzata treno

Gli inverni più freddi degli ultimi 100 anni

Alcuni inverni del XX secolo, nonostante il surriscaldamento del nostro Pianeta (fenomeno noto come Global …