Home / Curiosità / La siccità ha spinto in su le montagne della California

La siccità ha spinto in su le montagne della California

SierraNevada NASA

Tra il 2011 e il 2016 la California ha vissuto uno dei più severi periodi di siccità della sua storia, conclusosi solo nella primavera del 2017. Nonostante gran parte del deficit idrico sia stato colmato, la lunga siccità ha lasciato dietro di sé un’impronta evidente, scoperta di recente da un team di ricercatori del jet Propulsion laboratori (JPL) della NASA: le montagne della Sierra Madre e della Sierra Nevada si sono alzate di oltre un centimetro!

Per giungere a questa conclusione gli studiosi americani hanno analizzato i dati raccolti da una fitta rete costituita da circa 1300 altimetri GPS, in grado di raccogliere dati continui sull’altimetria fino a 5 volte al secondo e capaci di individuare anche spostamenti del terreno assai ridotti, dell’ordine di pochissimi millimetri.

Gli scienziati spiegano il particolare fenomeno con il minor peso esercitato da neve e acqua sulla crosta terrestre: durante la lunga fase siccitosa queste regioni della California infatti hanno perso oltre 40 chilometri cubi d’acqua, e non più schiacciata dal peso di tutto questo fluido la crosta terrestre piano piano si è sollevata. Del resto i ricercatori della NASA hanno anche osservato come nell’ultimo anno, con il ritorno delle piogge e il riempimento delle falde, il terreno sia tornato ad scendere e l’altezza delle montagne sia diminuita di circa 12 millimetri. (Immagine: NASA)

Check Also

FREDDO e neve stilizzata treno

Gli inverni più freddi degli ultimi 100 anni

Alcuni inverni del XX secolo, nonostante il surriscaldamento del nostro Pianeta (fenomeno noto come Global …