Home / Curiosità / La primavera inizia quasi sempre il 20 marzo e non il 21

La primavera inizia quasi sempre il 20 marzo e non il 21

Quest’anno la primavera è arrivata ufficialmente alle 11.29 di lunedì 20 marzo: è questo infatti il momento in cui, nel suo moto di rivoluzione attorno al Sole, la Terra è venuta a trovarsi nella posizione in cui i raggi solari sono diretti perpendicolarmente all’asse terrestre.

PRIMAVERA

E’ insomma l’equinozio di primavera, giorno dell’anno in cui in tutto il Pianeta le ore di luce eguagliano (più o meno) le ore di buio. Ma come mai l’equinozio di primavera è arrivato il 20 di marzo e non, come da tradizione, il 21 del mese?

Semplicemente perché, più che di tradizione, dovremmo parlare di leggenda: la maggior parte delle volte infatti l’equinozio di primavera arriva proprio il 20 di marzo e non il 21. Le variazioni dell’orbita terrestre, e in particolare la precessione dell’asse terrestre, di anno in anno causano infatti un anticipo dell’equinozio, e solo grazie all’introduzione degli anni bisestili (che riportano in avanti di un giorno il calendario) l’inizio della primavera cade sempre più o meno nello stesso periodo.

Sono poche insomma le occasioni in cui la primavera astronomica inizia davvero il 21 di marzo: l’ultima volta è capitato nel 2007, e per vedere nuovamente l’equinozio di primavera in tale data dovremo attendere addirittura il 2102!

Ci sono poi occasioni rarissime in cui la primavera astronomica inizia addirittura con due giorni di anticipo rispetto alla data canonica: nel 2044 ad esempio l’equinozio cadrà il 19 marzo, e così assieme ai papà festeggeremo anche l’arrivo della stagione primaverile!

Check Also

CRBC265857_ARCA824_1274_01

Le neviere, il freezer del passato

Fino ad un secolo fa la neve nelle neviere era così preziosa da essere denominata …