Home / Curiosità / Amarcord / Quando la neve ha dipinto di bianco la Gran Bretagna

Quando la neve ha dipinto di bianco la Gran Bretagna

L’immagine, raccolta dai satelliti NASA il 7 gennaio del 2010, mostra una Gran Bretagna davvero insolita e forse unica negli ultimi decenni, completamente imbiancata dalla neve che arrivò a coprire anche le regioni più meridionali dell’Inghilterra.

UK neve gennaio 2010

La coltre nevosa la notte seguente creò un vero e proprio effetto frigo che nella notte seguente, complice la serenità del cielo capace di favorire un intenso raffreddamento notturno, spinse le temperature di diversi gradi sotto zero in quasi tutto il territorio, con punte in alcune zone anche di 18 gradi sotto zero.

Una situazione simile, con la Gran Bretagna in gran parte coperta di neve (risparmiate solo le regioni più meridionali dell’Inghilterra), si è ripetuta anche agli inizi del 2013, quando il Regno Unito fu investito da un’intensa ondata di gelo e interessato a più riprese da intense e abbondanti nevicate, che in più di un’occasione imbiancarono anche i tetti di Londra.

Ma gli inizi del 2013 in realtà si è rivelarono decisamente rigidi pure in molti altri paesi europei e in tutta l’Asia Settentrionale: abbondanti nevicate ad esempio imbiancarono anche il cuore del continente europeo, fra Belgio, Francia e Germania, mentre temperature di diversi gradi al di sotto dello zero per diversi giorni strinsero nella morsa del gelo l’intera Penisola Scandinava.

Tuttavia è in Russia che neve e gelo colpirono con maggior durezza. Dopo aver sopportato il dicembre più freddo dal lontano 1938, il territorio russo infatti venne investito da copiose nevicate e gelo intenso anche nel mese di gennaio, e intorno a metà mese un’eccezionale nevicata portò sulla città di Mosca oltre mezzo metro di neve.

Anche peggio andò alle regioni più orientali della Russia, colpite da violentissime bufere capaci di seppellire il terreno sotto metri di neve. La popolosa città siberiana di Norilsk, seconda città al Mondo fra quelle situate oltre il Circolo Polare Artico, in pochi giorni venne addirittura sommersa sotto circa tre metri di neve, con le strade e primi piani delle palazzine totalmente nascosti da uno spesso e uniforme strato bianco! (Immagine di copertina: flickr/David Cronin)

Check Also

Fig.1 Il Barometro di Torricelli

Storia della Meteorologia dalla fine del Medio Evo fino al 18esimo secolo. Seconda puntata

Il Rinascimento pone le basi per una corretta interpretazione dei fenomeni del tempo. In Redazione …