Home / Clima / La Burrasca di Ferragosto secondo la statistica climatica

La Burrasca di Ferragosto secondo la statistica climatica

Con il termine “Burrasca di Ferragosto” si è soliti indicare la brusca e, sovente, definitiva “rottura” dell’estate nella seconda metà di agosto La causa? Un primo burrascoso violento arrivo, dopo 2-3 mesi di caldo più o meno intenso, di aria decisamente più fresca del solito perché giunta non più dal Medio Atlantico, quanto piuttosto direttamente dalle alte latitudini, come la Groenlandia e il Nord del Canada, regioni ove per la forte e rapida riduzione della radiazione solare ormai in atto in prossimità del Polo già nel mese di luglio, le massa d’aria che lì si generano cominciano già ad essere, appunto, piuttosto fredde.

burrasca ferragosto mare

La Burrasca di Ferragosto interessa in genere tutta l’Italia e si manifesta con 2-3 giorni di forte e diffusa attività temporalesca e con un brusco calo delle temperature (anche una decina di gradi in 24 ore ). L’evento si verifica più frequentemente nell’ultima decade di agosto e i giorni più “gettonati” sono il 24 e il 25 agosto), anche se non è così strano che talvolta si presenti con una o due settimana di anticipo (ma attenzione, non sarà cos’ quest’anno) o di ritardo (molte volte è caduta nella prima decade di settembre).

Check Also

rondini google.it

Gli animali sarebbero in grado di presagire gli imminenti cambiamenti del tempo

Ci sono alcuni comportamenti animali dai quali l’ancestrale cultura contadina era solita trarre presagi per …