Home / Clima / Gli ex-uragani che negli ultimi anni hanno raggiunto l’Europa

Gli ex-uragani che negli ultimi anni hanno raggiunto l’Europa

Uragano Ophelia fonte NASA

E’ ancora fresco il ricordo dell’uragano Ophelia (nell’immagine NASA) che tra lunedì 16 e martedì 17 ottobre, oramai trasformato una violenta tempesta delle medie latitudini, ha lambito l’Irlanda e la Scozia. Un evento raro ma, in verità, non eccezionale. Ecco infatti tutti gli ex-cicloni tropicali (uragani o tempeste tropicali) che negli anni ‘2000 hanno raggiunto l’Europa con danni notevoli sulla terraferma (anche vittime), piogge alluvionali e forti mareggiate sulle coste a seguito di venti in genere intorno 110-160 km/ora.

  • 2000: 2 cicloni. In agosto l’uragano Alberto investe l’Islanda occidentale. Poi in ottobre Isaac su Irlanda e Scozia.
  • 2002: in ottobre il ciclone Kyle sulle Isole Britanniche
  • 2003: 2 cicloni. In aprile la tempesta tropicale Ana sul Regno Unito. In ottobre Kate imperversa su Irlanda e Scozia
  • 2004: ben 5 cicloni arrivano sull’Europa. Uragani Alex, Bonnie e Charley in agosto sull’Irlanda. Karl in Norvegia in settembre. Lysa in novembre sull’Irlanda
  • 2005: 4 cicloni. In settembre Maria su l’Islanda e Norvegia, Ophelia sulle Isole Faroe, Rita sull’Europa settentrionale. In ottobre Vince, che arrivò sulla Spagna Meridionale ancora con caratteristiche tropicali.
  • 2006: 2 cicloni in settembre. Prima Gordon su Isole Azzorre, Portogallo e Sud Irlanda. Poi Helene su Irlanda e Scozia
  • 2009: in ottobre la Tempesta Tropicale Grace raggiunge il Portogallo e poi le Isole Britanniche conventi fino a 370 km/ora.
  • 2011: 2 cicloni. In settembre Katia sulle Isole Britanniche. In ottobre Ophelia sulla Scozia
  • 2012: 2 cicloni. In settembre Nadine sulla Penisola Iberica. In ottobre Rafael su Francia meridionale
  • 2014: 3 cicloni. In agosto l’uragano Bertha su Isole Britanniche e Nord della Francia. In settembre Cristobal su Islanda. In ottobre Gonzalo su Regno Unito e Germania
  • 2015: 4 cicloni. Bill in giugno su Inghilterra. Henry (nell’immagine) in settembre su Germania e Francia. Joachin in ottobre sulla Spagna. Kate in novembre nel Galles.
  • 2017: 3 cicloni. In agosto Gert su Isole Britanniche. In settembre Marie su Isole Britanniche, Francia e Germania. Ophelia su Irlanda e Scozia

ex uragano Henry 2015

Da notare poi come in 40 anni dal 1960 al 1999 solo 20 ex-uragani abbiano raggiunto l’Europa, mentre dal 2000 al 2017 l’ Europa sia stata raggiunta da ben 31 ex-uragani, un evidente effetto del Global Warming. Non è un caso del resto che il massimo numero di ex-uragani sull’Europa sia stato raggiunto intorno al 2004 e al 2015 ovvero proprio nelle annate nelle quali il sole, nel suo ciclo di 11-12 anni, raggiungeva la massima attività, dando quindi un contributo più deciso al surriscaldamento del Pianeta.

Di tutti gli ex-uragani qui citati solo pochissimi sono nati sull’Atlantico Tropicale orientale intorno a 30 gradi di latitudine (come Vince e Ophelia appunto), per poi dirigersi da quelle zone verso l’Europa. Tutti gli altri sono nati nel bel mezzo dell’Atlantico Tropicale o ai Caraibi, per poi muoversi verso le Americhe e da qui risalire verso Nordest fino a essere agganciati dalle correnti occidentali che alle medie latitudini li hanno trascinati sul nostro continente.

 

Check Also

Era Glaciale NYC

Nuova Era Glaciale in arrivo? Secondo alcuni scienziati sì

Il grido d’allarme lo hanno lanciato gli scienziati della NASA: il Sole ha fortemente rallentato …