Home / Clima / Gli ex-uragani che negli ultimi anni hanno raggiunto l’Europa

Gli ex-uragani che negli ultimi anni hanno raggiunto l’Europa

Uragano Ophelia fonte NASA

E’ ancora fresco il ricordo dell’uragano Ophelia (nell’immagine NASA) che tra lunedì 16 e martedì 17 ottobre, oramai trasformato una violenta tempesta delle medie latitudini, ha lambito l’Irlanda e la Scozia. Un evento raro ma, in verità, non eccezionale. Ecco infatti tutti gli ex-cicloni tropicali (uragani o tempeste tropicali) che negli anni ‘2000 hanno raggiunto l’Europa con danni notevoli sulla terraferma (anche vittime), piogge alluvionali e forti mareggiate sulle coste a seguito di venti in genere intorno 110-160 km/ora.

  • 2000: 2 cicloni. In agosto l’uragano Alberto investe l’Islanda occidentale. Poi in ottobre Isaac su Irlanda e Scozia.
  • 2002: in ottobre il ciclone Kyle sulle Isole Britanniche
  • 2003: 2 cicloni. In aprile la tempesta tropicale Ana sul Regno Unito. In ottobre Kate imperversa su Irlanda e Scozia
  • 2004: ben 5 cicloni arrivano sull’Europa. Uragani Alex, Bonnie e Charley in agosto sull’Irlanda. Karl in Norvegia in settembre. Lysa in novembre sull’Irlanda
  • 2005: 4 cicloni. In settembre Maria su l’Islanda e Norvegia, Ophelia sulle Isole Faroe, Rita sull’Europa settentrionale. In ottobre Vince, che arrivò sulla Spagna Meridionale ancora con caratteristiche tropicali.
  • 2006: 2 cicloni in settembre. Prima Gordon su Isole Azzorre, Portogallo e Sud Irlanda. Poi Helene su Irlanda e Scozia
  • 2009: in ottobre la Tempesta Tropicale Grace raggiunge il Portogallo e poi le Isole Britanniche conventi fino a 370 km/ora.
  • 2011: 2 cicloni. In settembre Katia sulle Isole Britanniche. In ottobre Ophelia sulla Scozia
  • 2012: 2 cicloni. In settembre Nadine sulla Penisola Iberica. In ottobre Rafael su Francia meridionale
  • 2014: 3 cicloni. In agosto l’uragano Bertha su Isole Britanniche e Nord della Francia. In settembre Cristobal su Islanda. In ottobre Gonzalo su Regno Unito e Germania
  • 2015: 4 cicloni. Bill in giugno su Inghilterra. Henry (nell’immagine) in settembre su Germania e Francia. Joachin in ottobre sulla Spagna. Kate in novembre nel Galles.
  • 2017: 3 cicloni. In agosto Gert su Isole Britanniche. In settembre Marie su Isole Britanniche, Francia e Germania. Ophelia su Irlanda e Scozia

ex uragano Henry 2015

Da notare poi come in 40 anni dal 1960 al 1999 solo 20 ex-uragani abbiano raggiunto l’Europa, mentre dal 2000 al 2017 l’ Europa sia stata raggiunta da ben 31 ex-uragani, un evidente effetto del Global Warming. Non è un caso del resto che il massimo numero di ex-uragani sull’Europa sia stato raggiunto intorno al 2004 e al 2015 ovvero proprio nelle annate nelle quali il sole, nel suo ciclo di 11-12 anni, raggiungeva la massima attività, dando quindi un contributo più deciso al surriscaldamento del Pianeta.

Di tutti gli ex-uragani qui citati solo pochissimi sono nati sull’Atlantico Tropicale orientale intorno a 30 gradi di latitudine (come Vince e Ophelia appunto), per poi dirigersi da quelle zone verso l’Europa. Tutti gli altri sono nati nel bel mezzo dell’Atlantico Tropicale o ai Caraibi, per poi muoversi verso le Americhe e da qui risalire verso Nordest fino a essere agganciati dalle correnti occidentali che alle medie latitudini li hanno trascinati sul nostro continente.

 

Check Also

TORNADO distruzione stilizzata campagna

Europa a crescente rischio tornado

Anche l’Europa sta diventando terra di tornado, che si formano sempre più numerosi e intensi …