Home / Clima / Il clima cambia ed anche gli animali: invasioni di cimici nel Nord Est

Il clima cambia ed anche gli animali: invasioni di cimici nel Nord Est

Ha fatto molto notizia l’invasione del Nezara viridula, ossia le cimici, nelle scorse settimane nel nord est. In particolar modo tra Friuli Venezia Giulia e Veneto dove si è verificata una vera invasione con alcuni centri abitati davvero sommersi da questi piccoli ed innocui animaletti, ma decisamente fastidiosi e sgraditi. Innocui, si perchè non sono nocive per m_93ihl’uomo ma neanche per gli animalli ma le cimici non sono ben accette in casa visto il cattivo odore che emanano.

Solitamente queste si trovano nelle piante, negli orti, invece nelle ultime settimane hanno invaso le abitazioni. Questa insolita concentrazione di cimici è frutto di sbalzi termici che spingono questi aninmaletti, in occasioni dell’arrivo del freddo, verso un riparo. La nostra casa per loro è un riparo perfetto e quindi tendono ad invadere i panni stesi, poi porte e finestre e poi entrano in casa.

Le cimici in questione sono aumentate nettamente negli ultimi anni ma quest’anno il fenomeno ha visto una crescita spaventosa. Sono cimici provenienti dall’Asia che, grazie anche ai cambiamenti climatici, sono riuscite ad adattarsi al nostro territorio e si stanno espandendo. Si tratta di un nemico comune delle coltivazioni di kiwi, pere, uva, mais e soia. Seppur innocuo per gli essere umani, questo insetto si nutre di una grande quantità di piante e ortaggi, infatti è definito dagli studiosi una varietà polifaga, in grado di devastare raccolti e coltivazioni.

Questi sono insetti tendono a passare l’inverno raggruppandosi, grazie ad un ormone che secernono, e stanziandosi non solo in alberi da frutta ma anche in piante ornamentali come noccioli, rubini e cespugli nei giardini di case abbandonate, o nei sottotetti e nelle serre.

Per allontanarle, oltre la disinfestazione, può essere usato l’aglio, da posizionare nell’orto lì dove le cimici sono in maggior concentrazione.

 

 

Check Also

CRBC265857_ARCA824_1274_01

Le neviere, il freezer del passato

Fino ad un secolo fa la neve nelle neviere era così preziosa da essere denominata …