Home / Curiosità / Sopra i cicloni tropicali c’è l’alta pressione

Sopra i cicloni tropicali c’è l’alta pressione

I cicloni tropicali sono profondi centri di bassa pressione, caratterizzati da venti molto forti (proprio in virtù dell’intenso dislivello barico fra centro e periferia) e intense precipitazioni (favorite da intensi processi convettivi, cioè trasporto di umidità dalla superficie marina verso quote più alte).

CICLONE T struttura

La cosa curiosa è però che in quota, al di sopra del profondo centro di bassa pressione presente in superficie, è sempre presente un’area di alta pressione, che tra l’altro costringe parte dell’aria che è salita a ridiscendere verso il basso riscaldandosi e causando così evaporazione di parte delle nubi: è in questo modo ad esempio che si forma il classico “occhio” del ciclone.

Ma come mai, a differenza delle normali depressioni delle medie e alte latitudini, il centro di bassa pressione è presente solo in superficie e non su tutta la colonna atmosferica? Il motivo risiede proprio nella principale differenza esistente tra cicloni tropicali e cicloni extra-tropicali, ovvero la temperatura dell’aria nel loro centro.

Mentre le depressioni delle medie latitudini sono cicloni a cuore freddo, per cui nel centro della bassa pressione è presente aria più fredda di quella delle aree circostanti, i cicloni tropicali sono sistemi a cuore caldo: poiché i processi che li alimentano sono fondamentalmente di natura convettiva, nel centro della depressione è situata aria più calda di quella delle zone periferiche.

Gli uragani sono quindi cicloni “caldi”, e tutto ciò spiega perché in quota siano sormontati da una zona anticiclonica (cioè alta pressione rispetto all’atmosfera circostante). L’aria calda infatti è meno densa di quella fredda, e quindi in una colonna di aria calda la pressione cala più lentamente con la quota: rispetto a una colonna fredda un medesimo strato di aria pesa di meno e quindi il medesimo spostamento verso l’alto provoca una minore variazione di peso (e perciò di pressione).

In tal modo, salendo all’interno della colonna calda nel nucleo del ciclone tropicale, piano piano viene colmato l’iniziale dislivello di pressione tra il centro e la periferia della depressione, finché tale differenza si annulla. Oltre tale livello, sempre a causa della minore diminuzione della pressione con la quota, nel centro del ciclone si registrano valori superiori rispetto alla periferia: si osserva cioè la presenza di alta pressione! (Immagine: NOAA)

Check Also

CRBC265857_ARCA824_1274_01

Le neviere, il freezer del passato

Fino ad un secolo fa la neve nelle neviere era così preziosa da essere denominata …