Home / Clima / Con il caldo afoso attenti ai colpi di calore

Con il caldo afoso attenti ai colpi di calore

L’afa è dovuta alla presenza simultanea di valori elevati di temperatura ed umidità dell’aria. In Redazione Mario Giuliacci

NOORDWIJK AAN ZEE
NOORDWIJK AAN ZEE

Infatti in tali condizioni il corpo ha difficoltà a refrigerasi, nonostante la sudorazione e la vasodilatazione?

Ma cosa è il colpo di calore (da non confondere con il colpo di sole).

Se l’afa è intensa (valori elevati di temperatura e umidità) il corpo rischia di perdere, per sudorazione, quasi tutto il contenuto in acqua dei tessuti, ossia si disidrata.

Ma sotto tali condizioni la temperatura corporea, non più controllata dalla sudorazione, inizia a salire fino a superare, talvolta, i 42 ° C, limite oltre il quale avviene appunto il decesso per colpo di calore?

Chi rischia di più il colpo di calore?  Gli anziani, perché, avendo nei tessuti un minore quantità di acqua, si disidratano più facilmente.

Vi è un indice per misurare l’intensità dell’afa? Si! é la cosiddetta temperatura percepita (o indice di calore), la quale indica la temperatura effettiva da noi avvertita in presenza di afa. Ad esempio, se il termometro segna 32° C e l’igrometro misura un’umidità del 60%, la temperatura percepita è 38°C. Si rischia il colpo di calore quando tale indice supera 42° C.

Check Also

t2m_anomaly_2017_600dpi

Il 2017 è il secondo anno più caldo di sempre

Negli ultimi giorni, analizzando i dati relativi allo scorso anno, NASA ed ECMWF sono giunti …