Home / Analisi / Assaggio di primavera, ma dura poco: l’inverno non è ancora finito

Assaggio di primavera, ma dura poco: l’inverno non è ancora finito

Tra oggi e domani l’alta pressione che occupa l’Europa Centrale garantirà anche in Italia tempo dal profumo primaverile, in cui il sole splenderà in gran parte del territorio, accompagnato da temperature pomeridiane di alcuni gradi al di sopra delle medie stagionali.

500 hPa modello Ven

Quindi inverno finito? Direi proprio di no! Già nell’ultima parte della settimana infatti fredde correnti settentrionali torneranno a scorrere sulla nostra Penisola e, oltre a riportare la pioggia su molte regioni, faranno anche calare le temperature in gran parte dell’Italia (nell’immagine mappa a 500 hPa per venerdì sera).

Insomma, sabato e domenica le giornate avranno di nuovo un sapore invernale, ma senza eccessi: le temperature infatti saranno quelle tipiche di metà febbraio, quindi con un freddo moderato, e con nevicate (per lo più deboli) confinate alle sole zone montuose.

In effetti, secondo le proiezioni del nostro modello e dei principali modelli internazionali (ECMWF e GFS fra tutti), l’inverno sembra avere ancora un po’ di cartucce da sparare prima di abdicare definitivamente alla primavera.

In particolare dopo una nuova fugace fuga in avanti verso la primavera, prevista per la metà della prossima settimana, gelide correnti artiche potrebbero fare irruzione sulla nostra Penisola negli ultimi giorni del mese, con la possibilità quindi che la neve torni a scendere anche a quote molto basse.

Attenzione, stiamo parlando di proiezioni a lungo termine, la cui attendibilità perciò è inevitabilmente relativamente bassa: quindi, benché sia uno scenario possibile, solo con le prossime corse dei modelli saremo in grado di capire quanto concrete siano effettivamente le probabilità di una nuova ondata di gelo.

Inoltre, considerati i tanti giorni che ancora ci separano dalla possibile irruzione di aria gelida, non è chiaramente possibile ipotizzare al momento l’eventuale intensità dell’evento né tanto meno cercare di individuare distribuzione e tempistiche delle possibili nevicate.

Ciò che comunque sembra molto probabile è che quest’anno la primavera dovrà faticare un po’ per imporsi, con l’inverno che a strappi sembra intenzionato a ritagliarsi altri spazi almeno fino a tutta la prima metà di marzo. Seguiremo quindi gli aggiornamenti dei modelli per definire meglio l’evoluzione meteo delle prossime settimane.

Check Also

hgt 1 maggio COPERTINA

Ponte del 1 maggio bello ma non bellissimo

La perturbazione che sta attraversando l’Italia abbandonerà la Penisola proprio alla vigilia del ponte del …